L'uomo che non cambia

Oggi vorrei spiegare una cosa: le donne non cercano di cambiare gli uomini. Questa definizione è imprecisa e riduttiva. Una donna fa molto di più, lei cerca di fargli capire alcune cose nel vano tentativo di farlo crescere. C'è una grande differenza!
Il dizionario in questo ci può aiutare.
Cambiare: trasformare, modificare, mutare nell’aspetto, nelle abitudini, nel carattere.
Crescere: accrescersi, raggiungere lo stato adulto, progredire, migliorare, avanzare.
Quindi si può dire che una donna cerchi di cambiare un uomo quando:
- lui vuole fare l'architetto e lei invece ha sempre sognato di stare con un avvocato e quindi vuole a tutti i costi che faccia giurisprudenza anziché architettura;
- quando lui ha sempre odiato l'Opera e lei pretende invece che lui vi si appassioni;
- quando lui è vegetariano, lei no e cerca in ogni modo (con mezzi più o meno leciti) di fargli cambiare tipo di alimentazione;
- quando lui ha dei cari amici a cui vuole molto bene e lei, siccome non li sopporta, vuole allontanarlo da loro a ogni costo.
Insomma si è capito cosa intendo, cambiare vuol dire stravolgere quello che una persona è, le sue caratteristiche più peculiari, i suoi gusti, vuol dire volere accanto un uomo plasmato sulle nostre caratteristiche e sui nostri gusti.
Questo è sbagliato perché amare una persona vuol dire amare ciò che lo contraddistingue, voler cambiare proprio le sue peculiarità sta a indicare che non amiamo lui per ciò che è.
Ma voler aiutare un uomo nel vano tentativo di farlo crescere (visto che le madri in genere remano nell'esatta direzione opposta) è compito nobile, per quanto assai arduo.
Voler far capire a un uomo che certi comportamenti appartengono agli adolescenti e che a 30 anni suonati forse sarebbe il caso di abbandonarli, tentare di insegnarli ad affrontare una discussione in modo maturo e non come si faceva all'asilo stile “ma anche tu mi hai fatto questo, ma hai cominciato tu, gne gne gne gne gne” -.-', provare a spiegargli che raggiunta una certa età bisognerebbe prendersi delle responsabilità, o almeno così si fa nel mondo degli adulti; tutto questo non vuol dire voler cambiare un uomo, vuol dire cercare di fargli un favore!
Ma, donne, vi spiego una cosa, anzi due.
Innanzitutto questa differenza sostanziale a loro rimarrà per sempre sconosciuta, ogni volta che cercherete di farlo ragionare si lamenterà dicendo che voi lo volete cambiare e quindi sarete nel torto a prescindere, qualunque cosa diciate perché, si sa, cercare di cambiare le persone è socialmente considerato deplorevole.
E secondo di tutto, un uomo che non vuole crescere eliminerà dal proprio cammino chiunque tenti di farglielo fare, quindi sono solo fiato, tempo e fatica sprecati.
Dovrebbe essere lui a capire di dover cambiare certi atteggiamenti, fortunatamente esistono uomini così, introspettivi, umili, che si fanno esami di coscienza e capendo i loro errori si migliorano da soli, senza che siate voi a sgolarvi per farglieli capire; ma sono rari, molto rari...e sono delle eccezioni, mentre chi avete davanti, ragazze mie, molto probabilmente è la regola!

Allora che fare davanti a un uomo poco ragionavole? Scappare, prima che siate talmente impantanate nei sentimenti da diventare uno straccio nel tentativo di farvi capire, ascoltare e comprendere, prima di diventare la mamma cattiva o peggio ancora l'isterica che perde il controllo.
Ricordatevi: i muri non si tirano giù a testate, è solo la vostra testa a rimetterci!

Commenti

Eva ha detto…
Crescere o diventare adulti, cambiare o diversificarsi. Puoi anche cambiare tipologia di verbo e optare per uno più neutro come "MIGLIORARSI", ma purtroppo la sostanza non cambia. Cirillico è e cirillico resta.
CosmoGirl ha detto…
Cosa intendi per "cirillico"?
EvaQ. ha detto…
Purtroppo,per citare il libro,gli uomini vengono da Marte,le donne da Venere.Quando scopriranno un pianeta a metà strada sarà la nostra salvezza :-)
Lady Elena ha detto…
Ma tresor...
lo sai che condivido ogni tua parola?! :)
baci
CosmoGirl ha detto…
@EvaQ.: Bello quel libro, soprattutto da leggere in coppia secondo me, si può imparare molto, se si vuole... ;)

@Lady Elena: Grazie Lady! Mi fa molto piacere! :) baci
Anonimo ha detto…
Ma che penna felice! Complimenti.
Logica, sensata e simpatica.
Grazie per la piacevole condivisione.

Mashima
CosmoGirl ha detto…
Grazie Mashima!! Bellissimi i tuoi complimenti!
Torna a trovarmi!

Post popolari in questo blog

L'uomo che non ci ama

Se ti lascia andare via

Il Narcisista