Festa del gatto


Oggi è la festa del gatto e come sapete, se avete letto Chi sono, io condivido la mia casa con due appartenenti a questa specie. Quindi auguri a CosmoGatto e CosmoGatta!
Ecco, io non vi parlo mai di me e della mia vita ma oggi voglio dirvi una cosa perché resti scritta qui, in modo indelebile.

CosmoGatto e CosmoGatta (anche loro vogliono degli pseudonimi per la privacy) sono una delle cose più importanti nella mia vita.
Sono la mia compagnia quando torno dal lavoro e la casa è vuota.
Sono gli spettatori per cui canto e ballo mentre cucino.
Sono il morbido cuscino su cui appoggio delicatamente il viso quando sono triste.
Sono coloro che mi asciugano le lacrime con la loro lingua ruvida quando non c’è nessuno a farmi coraggio.
Sono coloro a cui chiedo conferme quando non ho nessuno con cui parlare.
Sono coloro che mi strappano un sorriso anche nei momenti più tristi.
Sono coloro che mi osservano in tutto quello che faccio, mi guardano dritto negli occhi come se cercassero di leggermi l’anima e sono sempre lì accanto a me, qualsiasi cosa accada e di qualsiasi umore io sia.

CosmoGatta
CosmoGatta è con me da più tempo e lei…beh lei è una parte di me. Quando lei non c’è manca un pezzo del mio cuore e io mi sento incompleta. Ora vi dirò una cosa, anche a costo di vincere il primo premio nella vostra personale classifica delle persone folli: Gatta parla. Ebbene sì, i suoi miagolii sono diversi a seconda del suo umore e di ciò che vuole comunicare. Gatta mi sgrida quando sto via troppo tempo e la lascio da sola. Gatta mi chiede se può fidarsi del cane che è entrato in casa. Gatta mi ordina di farle le coccole e si lamenta quando non gliele faccio.
Gatta l’ultima volta che sono stata in vacanza, quando sono tornata, dormiva sdraiata sulla poltrona di fronte alla porta. Sono entrata, mi sono avvicinata lentamente a lei e l’ho chiamata. Avevo le lacrime agli occhi per l’emozione. Lei ha alzato la sua dolce testolina, mi ha guardato con uno sguardo tristissimo e mi ha detto “Mè mè?” con un tono che sembrava tanto volesse dire “Sei davvero tu? Sei tornata?”.  Le ero mancata davvero tanto. L’ho abbracciata forte e l’ho riempita di baci con le lacrime che mi solcavano il viso, per la felicità di avere di nuovo il suo musetto tra le mie mani e il suo nasino che si strofinava contro il mio.

CosmoGatto
CosmoGatto invece è un maschio e come tale è più indipendente ma anche bonaccione. Lui sta bene ovunque lo metti e non si fa grossi problemi se io non ci sono ma è di una dolcezza inaudita. E’ il gatto più coccolone che io conosca, perennemente in cerca di carezze e grattatine. E’ colui che mi viene a dare il buongiorno quando la mattina non voglio uscire dalle coperte. Lui non se la prende se lo trascuro per Gatta e non smette mai di coccolarmi, qualsiasi cosa succeda.
 

Loro sono  i compagni della mia vita. Hanno diviso con me tanti momenti belli e tanti brutti. Loro sono la mia famiglia. 
Loro sono gatti, meravigliosamente dolci e complicati e io li amo per questo.


Commenti

Insight ha detto…
Non si può vivere senza gatto. L'ombroso Skywalker ed il maldestro Jar Jar Binks (alla nascita Tim e Antares, prima di approdare al Lato Oscuro) fanno parte del team a tutti gli effetti. So di cosa parli e lo sottoscrivo in pieno. Miao.
Marlene ha detto…
mi hai fatto commuovere....
Kaneda ha detto…
che scoperta! i gatti comunicano benissimo. la mia si fa capire fin troppo bene, come puoi vedere dal mio blog ;)
Finalmentemamma ha detto…
tesori...che bellisimissimi gattini...anche io avevo dei gatti, salvo che adesso non posso perchè mio marito è allergico al pelo degli animali....uffi...cmq augurissimi ai tuoi bellissimi gatti!!!
CosmoGirl ha detto…
@Insight: anche tu sei ben fornito di miciumi eh!

@Marlene: :)

@Kaneda: ho fatto un giro sul tuo blog. Le tue vignette mi piacciono un sacco! Mi piacerebbe postarne qualcuna qui se ti fa piacere!

@Finalmentemamma: anch'io sono allergica...shhhh non dirlo a nessuno!! :)
Kaneda ha detto…
Linka pure quanto vuoi :)
Grazie e ciao

Kan
F.L.A. ha detto…
Come ti capisco... Solo che io ho un cagnetto e non un gatto ma l'amore incondizionato, la compagnia, la comprensione e l'empatia sono le stesse... E non sei folle, ti capisco. Quando sono lontana da casa impazzisco... Alla notte rosa di Riccione ho visto un cane della sua razza e ho cominciato a piangere. Non ti dico le risate del mio fidanzato!!!!
Ti abbraccio, buon weekend
Lolly ha detto…
Bellissimi i micioni! Anch'io ne ho uno (che è veramente miciONE) a cui voglio un mare di bene!
Charlie68g ha detto…
Bellissimo post, ma non è riuscito a vincere la mia paura dei gatti :-(
CosmoGirl ha detto…
Ragazzi mi è entrata prepotentemente in casa (nel vero senso della parola) una gattina di 6 mesi...quindi se non ha malattie gravi che potrebbe attaccare ai miei, mi sa che la famiglia si allarga!! Ora tocca decidere il nome! Lo mettiamo nel prossimo sondaggio del mese? :)

@F.L.A. Come sei tenera!!

@Lolly: eh sì, sono speciali...

@Charlie: ma come paura?? Nuoooo!
Max ha detto…
Ciao, io ne ho 4 ognuno con una propria storia e capisco bene quando parli della loro importanza nella tua vita perchè verosimilmente hanno la stessa importanza anche per me.
CosmoGirl ha detto…
Eh sì tra noi "gattari" ben si capiscono quelle sensazioni così difficili da spiegare, quelle emozioni che solo loro ci fanno provare! Grazie per il tuo commento! :) A presto!

Post popolari in questo blog

L'uomo che non ci ama

Se ti lascia andare via

Il Narcisista