Genitori: gioie e dolori

Si dice che i parenti non ce li scegliamo e così ognuno si ritrova i genitori che gli capitano. C’è chi è più fortunato e chi meno.
Essere genitori, per carità, è una cosa difficilissima ed è molto facile sbagliare anche per eccesso di zelo.
Io non ho figli ed è davvero impossibile per me immaginare cosa si prova e le migliaia di difficoltà che si incontrano nel prendersi cura di uno scricciolo di essere umano che dipende da noi.
Però sono una figlia e ogni volta che vedo qualche ingiustizia nei confronti dei bambini o qualche genitore troppo egoista che dimentica il bene dei figli, mi sento di dover rappresentare in qualche modo la categoria “il mondo visto dai bambini”
Così oggi non voglio parlare di quello che non so, di come si fa il genitore e di quali errori non bisognerebbe commettere (anche perché si faccia avanti chi detiene tale saggezza) ma voglio parlare di quello che so, di quello che vorrebbe un figlio, voglio parlare dal punto di vista del bambino.
"Cari mamma e papà, ricordatevi che tutto ciò che io imparo nei primi tre anni porrà le basi per la mia vita, sia esso positivo o negativo.
Cari mamma e papà, sto male quando vi vedo o vi sento litigare, ho bisogno di vivere in una casa serena e piena di amore.
Cari mamma e papà, vorrei che io fossi la cosa più importante per voi, più importante del lavoro e delle vostre preoccupazioni, questo mi farà sentire sicuro e mi donerà autostima.
Cari mamma e papà, ricordate che sono un individuo a se stante e se non mi permetterete di crescere in libertà non sarò mai un adulto.
Cari mamma e papà, sono un bimbo e solo adesso posso giocare liberamente senza che nessuno mi ritenga infantile, non dimenticatelo.
Cari mamma e papà, se vi lasciate io soffrirò molto ma soffrirò un po’ meno se riuscirete a pensare al mio bene sopra ogni cosa, dimenticando i vostri rancori e rispettando i miei tempi e la mia sensibilità.
Cari mamma e papà, so che la vita vi stressa ma non prendetevela con me se faccio qualche disastro o se sono molto vivace, sono un bimbo ed è normale che io mi comporti così.
Cari mamma e papà, non picchiatemi, io capisco molto bene le parole e i toni di voce, le botte invece mi fanno solo imparare un linguaggio di violenza.
Però, cari mamma e papà, non dimenticatevi nemmeno di educarmi, altrimenti sarò un adulto che tutti eviteranno. Io non so cosa è giusto e cosa è sbagliato, siete voi a dovermelo insegnare.
Cari mamma e papà, interessatevi di me ma non preoccupatevi eccessivamente, aiutatemi ma insegnatemi anche a fare da me, coccolatemi ma non soffocatemi di attenzioni, amatemi ma lasciatemi libero, educatemi ma non spaventatemi.
Avrò bisogno di voi per tutta la vita ma gli insegnamenti che mi darete mi accompagneranno anche quando sarò solo e se avrete fatto un buon lavoro, sarò un adulto meraviglioso, avrò una vita serena e la donerò anche ai miei figli.
Grazie mamma e papà per tutte le volte che pensate più al mio bene che al vostro, ve ne sarò grato per sempre!
Ps per la mia mamma: per favore ricordati che io ho bisogno di un papà per tutta la vita, quindi pensaci bene prima di sceglierlo!"

Commenti

Finalmentemamma ha detto…
ma che post stupendo...mamma mia mentre leggevo immaginavo che mi parlasse la mia pizzolina...grazie per le cose che mi hai ricordato e spero di riuscire ad essere una buona mamma per la mia bimba...perfetta so che non lo sarò mai...ma darò il meglio di me!!! vedrai che se un giorno sarai mamma ti rileggerai questo post 1000 volte e se il buongiorno si vede dal mattino, sarai una brava mamma!
CosmoGirl ha detto…
Grazie tesoro, sei dolcissima! Sono certa che tu sia una mamma splendida!
Un bacione
IlGiardinODellEViolE ha detto…
ma mi vuoi far commuovereeeeeee!?!?
sarai una splendida mamma tu!
te lo auguro con tutto il cuore.
ti linko in un forum di mamme. che so che apprezzeranno molto queste tue parole.
un abbraccio
F.L.A. ha detto…
Ce l'hai fatta a farmi commuovere!! Eh?? Contenta?????? Sono vicina all'ombra di un malinconico evento mensile, non si scrivono queste cose!!
Penso ogni giorno a quanto sia stata fortunata ad avere i miei genitori e vedendo come sono i bambini di oggi, non posso fare a meno di chiedermi: Ma perchè fare un bimbo se non te ne frega nulla? Se devi incollarlo al game boy anche al ristorante? e se quando smette di giocare smonta il locale? Non farlo!! Evita cheèèèmmmmeglio!
Bacioni
CosmoGirl ha detto…
@IlGiardinODellEViolE: grazie tesoro, sia per il link che per la "splendida mamma"! Tanti baci

@F.L.A.: uuuuhhhh non volevo!! Mi è uscito tutto dal cuore, è facile se riesci a immedesimarti...
Purtroppo vedo tanti bambini trascurati e infelici e come dici mi chiedo perché. Forse si decide con troppa leggerezza di metterli al mondo...
Un abbraccio
Anonimo ha detto…
This is very interesting, You're a very skilled blogger. I've joined your feed and look forward to seeking more of your magnificent post. Also, I've shared your website in my social networks!
CosmoGirl ha detto…
Thank you very much! I hope to see you here as soon as possible! Bye

Post popolari in questo blog

L'uomo che non ci ama

Se ti lascia andare via

Il Narcisista