L'amico gay: soluzione o moda?

Il matrimonio del mio migliore amico
Mi vengono in mente Will e GraceCarrie e Stanford (Sex and the City), o ancora Julienne e George (Il matrimonio del mio migliore amico) e chissà quanti altri esempi potreste farmi voi.
Come mai nel cinema e nelle serie tv c’è il mito della donna amica del ragazzo gay?

L’amicizia tra uomo e donna: un fiasco in agguato
Non mi piace etichettare o emanare sentenze per cui non dirò che l’amicizia tra uomo e donna non può esistere in assoluto ma affermerò con certezza che se in un’amicizia, tra qualunque sesso, c’è il rischio che nasca dell’attrazione fisica, tale rapporto sarà tutt’altro che longevo, quantomeno sotto forma di amicizia.
L’amicizia è una forma di amore perché anche questo sentimento, se è vero e forte, coinvolge sentimenti molto profondi e fa provare forti emozioni, tanto quanto l'amore. 
L’unica variabile che differenzia i due sentimenti è la passione ma nel momento in cui questa dovesse subentrare, è fatta: addio amicizia, benvenuto amore!
Quindi o sei stracerta che quella persona non ti piacerà mai dal punto di vista estetico (e anche lì non ci metterei la mano sul fuoco, i gusti cambiano nel tempo) oppure il rischio di mandare tutto a quel simpatico paese è alto.

Se lui si innamora
Vogliamo parlare di quanto imbarazzo e tensione si crea quando lui non ti piace minimamente ma gradualmente cominci a notare dei segnali preoccupanti da parte sua?
Tu non ti senti più libera nei gesti e nelle parole e temi che ogni cosa possa essere fraintesa, lui per non soffrire dovrà per forza allontanarsi da te se non è ricambiato, e così puff, un rapporto che dura magari da molti anni, finisce con atroci sofferenze da parte di entrambi. (Non notate anche qui qualcosa in comune con l'amore?)

L'amicizia tra donne?
Molto spesso un tripudio di invidie e colpi bassi di cui ho già parlato qui.

La soluzione?
Il cinema e le serie tv ci hanno visto lungo e ci hanno suggerito da tempo la soluzione: l’amico gay.
Sembra l'incastro perfetto. Lui ha la sensibilità e i gusti raffinati di una donna, quindi è probabile che con lui ti troverai bene su moltissime cose ma tra voi non ci sarà mai la rivalità che c’è tra donne perché il “raggio d’azione” è differente e potrai sentirti tranquilla perché lui non si innamorerà mai di te.

Attenzione però perchè facendo una ricerca in giro per il web, mi sono accorta che avere l’amico gay è diventata una moda
Della serie: “Quel ragazzo è gay? Perfetto! Lo voglio come amico!” Un po’ come chi prende i Chiwawa perché vanno di moda tra le star.
L’amico gay non è di certo un cane e nemmeno una Luis Vuitton da indossare perché va di moda, stiamo comunque parlando di persone e di amicizia, non dimentichiamolo. 
Il fatto che un uomo sia gay non fa di lui il migliore amico perfetto, fa solo di lui uno che non ti vuole scopare. E non è che diventiamo automaticamente amiche di chiunque non ci voglia scopare, no?
Il carattere, il modo di ragionare e l’intesa non dipendono dai suoi gusti sessuali, dipenderanno come sempre da quel magico incontro che fa di due anime due compagni di viaggio.

Ps. Stai attenta: potresti essere tu a innamorarti dei suo modi gentili e della sua dolcezza, caratteristiche che normalmente in uomo scarseggiano!! 

Questo post fa parte del progetto "Post Together", nato per caso fra tre blogger.
L'idea è di scrivere ognuno un post sullo stesso argomento e vedere in che modo verrà sviluppato dai differenti stili che ci contraddistinguono. Gli altri due post correlati li trovate qui:
Prove tecniche di sogni
La contorsionista di parole

Che ne dite, vi piace questo progetto?

Commenti

Francescast.84 ha detto…
la penso esattamente come te ... un uomo gay non ha quell'interesse nel volerti portare a letto in tutti i modi, ti accetta per quello che sei, è la caricatura dell'uomo che non deve chiedere mai, che non cade dalle nuvole assumendo per forza la posizione di quello che dev'essere a tutti i costi virile. Nel mio caso non è stata una moda, ma una pura coincidenza, è la prima persona che ho conosciuto all'università e da quel momento non ci siamo + separati, anche se ahimè, lui si è già laureato. però, son contenta di averlo incontrato, è stata un'esperienza, a livello di amicizia, nuova e sorprendente. la rifarei centomila volte. :)
CosmoGirl ha detto…
E' bello avere la testimonianza di chi vive un rapporto di questo genere in prima persona!
Grazie anche per il tuo post e per aver aderito a questa folle idea!
Mi è piaciuto molto intraprendere questa avventura con voi, precise, efficienti e davvero brave! :)
Daniela ha detto…
intanto grazie perchè con questo progetto io ho praticamente finito di lavorare a forza di leggi di qua e leggi di la....Comunque..una cosa che mi lascia un pochino perplessa: ma dove si trovano tutti questi gay?!? è possibile che io non ne abbia mai conosciuto uno?
A me sinceramente vanno bene anche gli amici etero, anzi ti dirò che a volte mi ci trovo benissimo. Non per forza deve andarci di mezzo sempre e comunque l'amore...
Con un amico fai le cose da maschio, che ogni tanto non guastano...tipo giocare a pallone sulla spiaggia, parlare di cose un po' più materiali, sfidarli a boowling (e vincere..), bere una birra, fumare un sigaro...
Certo è che l'amicizia vera l'ho provata e la provo tutt'ora con delle femminucce..
Ho letto anche il post che hai linkato approposito delle amicizie tra donne...certo è che devi avere avuto davvero una brutta esperienza per parlarne così...
Sfatiamo invece il mito delle donne competitive tra loro, se è così non sono davvero amiche.
Forse sono fortunata io, non lo so, ma l'amicizia tra donne esiste ed è bellissima te lo assicuro!
CosmoGirl ha detto…
Hahhahaha ti tocca passare la giornata a leggere i post!! Però dai è carina questa idea, no?

Riguardo agli amici maschi, hai ragione, è bello ogni tanto fare delle cose da maschi. Infatti credo che questo tipo di amicizia possa funzionare e durare se non è intensa, se non vi è un'assidua frequentazione. Se invece state spesso tu e lui, lui e tu, secondo me può essere rischioso.

Riguardo al post sulle amiche femminucce per fortuna no, non ho avuto delle esperienze così negative. Considera che i miei post sono scritti in generale e prendono anche molto da racconti ed esperienze esterne.

Buona lettura e buon lavoro! :)
Rory ha detto…
Arrivo qui dal blog di Marta. Il vostro progetto mi piace e vedo che avete più o meno le stesse idee. Io invece ci credo nell'amicizia tra uomo e donna (etero entrambi)...sarà che ho avuto un altro tipo di esperienza...
Marta Traverso ha detto…
Un'altra coppia che mi viene in mente è Cher + Stanley Tucci in Burlesque (premettendo che Stanley Tucci è fantastico tutte le volte che interpreta un gay..): in quel caso si può parlare di amica etero + amico gay che una notte si ubriacano, l'amico gay diventa temporaneamente non-gay e poi torna sulla retta via e amici come prima :-)
jessica ha detto…
Finalmente anche io riesco a lasciare il mio commento in questo blog che mi piace tanto.Io nella mia vita (32) anni ho avuto 2 amici gay.Il primo è un carissimo amico d'infanzia quando mi ha detto di esserlo tra noi non è cambiato niente,l'unica cosa che ci separa è la distanza lui è andato a vivere a Roma io sono rimasta a Cagliari.Il secondo è una conoscenza fatta sul uogo di lavoro,in questo caso ho avuto qualche difficoltà xchè il ragazzo in questione aveva la tendenza a mettersi sempre al centro dell'attenzione era una Drag queen,e questo suo modo di fare non era ben visto dagli altri colleghi (maschi etero)che quando si usciva tutti insieme preferivano non chiamarlo.J
CosmoGirl ha detto…
@Rory: benvenuta e grazie di essere passata! Questo progetto è stato proprio divertente, spero che prosegua nel futuro anche con altri blogger! Riguardo all'amico etero ognuno ha le sue esperienze e fortunatamente non esistono leggi assolute! Baci

@Marta: azz Burlesque non l'ho visto (vergogna) però l'amico gay che diventa temporaneamente etero mi fa sgranare gli occhi! O_O

@jessica: che bello che sei riuscita a passare, benvenuta! Com'è finita poi con il collega emarginato? E il ragazzo che vive a Roma però lo senti ancora?
Baci e grazie per il tuo commento!
jessica ha detto…
Il ragazzo che vive a Roma non lo sento di frequente,ma la nostra è un'amicizia nata durante l'infanzia è anche se non lo sento di frequente so che tra noi non cambierà mai niente.Il collega di lavoro si è trasferito a Genova.
CosmoGirl ha detto…
Su twitter mi parlavi di una difficile convivenza tra uomini gay e etero, in che senso?
jessica ha detto…
Difficile convivenza xchè non si poteva uscire tutti insieme,purtroppo si doveva uscire in gruppi diversi.
F.L.A. ha detto…
Bellissima questa idea di scrivere riguardo agli stessi argomenti, ora vado a sbirciare gli altri due blog.
E' qui che si ordinano gli amici gay? Allora io vorrei un mix tra Stanford ed Anthony! Tra quanto ripasso?
Bacioni CG
CosmoGirl ha detto…
@jessica: quello che non capisco è perchè un uomo etero debba sentirsi in qualche modo "minacciato" da un uomo gay

@F.L.A. ahahhaha troppo forte Anthony, è davvero un tipo allucinante! Riguardo al post together, è stata davvero una cosa divertente e penso che lo rifaremo, ovviamente chiunque può partecipare!
Baci

Post popolari in questo blog

L'uomo che non ci ama

Se ti lascia andare via

Il Narcisista