Letters to Juliet


Avete presente una delle città più romantiche del mondo e uno dei paesaggi italiani più affascinanti? 
Sto parlando di Verona e delle colline toscane. 
Mettetele insieme, aggiungete palesi riferimenti alla travolgente storia di Romeo e Giulietta, condite il tutto con due storie d’amore, una d’altri tempi e una che sta per nascere e avrete una vaga idea di quanto possa essere smodatamente dolce questo film.
Eh sì, anche se mi piace ironizzare in fondo sono una romantica cariata!
La trama e il trailer li trovate qui, giusto per farvi un’idea di cosa stiamo parlando.

Da una parte troviamo Claire, una donna che non ha saputo cogliere l’attimo 50 anni prima e che torna a cercare quell’uomo senza sapere nulla di lui, tranne un nome e un cognome; e dall’altra c’è Sophie, una ragazza che sta per sposare un uomo noiosamente egocentrico e che nel nipote di Claire (che l’accompagna in questo viaggio) trova un amore, che però potrebbe non avere un seguito. 
Queste due storie sono unite da una lettera che Claire ha lasciato 50 anni prima sul muro della casa di Giulietta a Verona, Sophie per puro caso la trova e le risponde, esortandola a cercare il suo vecchio amore.
“Se era Vero Amore allora perché non dovrebbe esserlo adesso?” – Sophie

La storia di Claire ci comunica che gli Amori, quelli veri, travolgenti e inspiegabili, quelli che ci hanno fatto fare follie un tempo, beh quegli amori non passano mai.
“Fanno dei giri immensi e poi ritornano” (cit) e quando tornano è pura magia!
Quel sentimento è ancora lì intatto, soltanto sopito per far posto ad altro nella nostra vita ma a volte basta anche solo risentire quella voce o incrociare quello sguardo, per riaccendere quel fuoco dentro di noi, che non smetterà mai di ardere. 
Certi Amori si rincorrono per tutta la vita, certi altri riescono a trovare il momento giusto per incontrarsi, si tratta solo di tempi, quelli giusti per tutti e due. Magari come Claire il momento giusto arriva a 65 anni o se siamo fortunati arriva molto prima ma come dice lei “quando si parla di Amore non è mai troppo tardi”

Però (perché c’è sempre un però!) bisogna anche non essere così stupidi da farselo scappare davanti agli occhi! E questa è la storia di Sophie e Charlie (il nipote di Claire).
Lei non è felice con l’uomo che sta per sposare e con il quale si trova a fare un viaggio in Italia, in cui lui è praticamente sempre impegnato in aste e degustazioni per il suo lavoro e lei vaga per il paese da sola, senza che lui nemmeno si preoccupi di dove sia o si accorga della sua assenza. 
Durante il viaggio in Toscana, alla ricerca del vecchio Amore di Claire, Sophie e Charlie si innamorano. Dopo essersi scambiati un bacio, però, Charlie si scusa e dice di aver commesso un errore, così lei torna dal suo futuro, insulso marito e Charlie la guarda andare via. 
In questo momento Claire, che è praticamente una madre per Charlie, gli dice una cosa che fa riflettere: “Quante Sophie pensi che ci siano in giro per il mondo?”

Così se è vero che i  Veri Amori non finiscono mai, è vero anche che il tempismo è tutto per non rischiare di sprecare anni, o forse la vita intera, a inseguire il ricordo di un Amore che sta solo a noi saper cogliere e curare.

Commenti

Carrie ha detto…
Bellissimo questo film...dolcemente romantico,mi ha fatto sciogliere. Guardatelo!
Daniela ha detto…
Domani ho la casa libera quindi direi che un film di questo genere ci sta proprio! Rigorosamente accompagnato da divano e copertina!
E chissà che non mi faccia venir voglia di andare finalmente a vedere il famoso balcone di Giulietta.....sono di Verona e non ci sono mai stata...vergogna a me! :)
Marta Traverso ha detto…
Ricordo benissimo il trailer, mi ispirava un sacco ma non sono mai riuscita a vedere il film!

Una storia simile che ricordo è quella di 'Possession' (libro e film sono molto belli!).
CosmoGirl ha detto…
@Carrie: sì, anche a me è piaciuto un sacco!!

@Daniela: fammi sapere allora! :)

@Marta: Darò un'occhiata a Possession! :)
F.L.A. ha detto…
Lo voglio vedere!

Post popolari in questo blog

L'uomo che non ci ama

Se ti lascia andare via

Il Narcisista