Rimanere amici?

Voi cosa fate quando chiudete una relazione? Troncate ogni rapporto o rimanete amici? Mantenete dei rapporti civili o passate all’odio puro?
Ci sono persone che credono nell’”amico del giorno dopo” e instaurano un meraviglioso rapporto che poggia le sue fondamenta proprio sul tempo passato insieme da fidanzati. Un ottimo riciclo direi, per non buttare via niente!
Ma sarà vero che si può rimanere amici?
Le variabili sono tante ma sicuramente molto dipende dalle motivazioni per cui la storia è finita
Se la delusione ha scalfito la stima, ritengo sia improbabile ma se ci si è lasciati perché i sentimenti sono svaniti pian piano, forse è possibile.

Se lo ami ancora
Grignani cantava “ma quali buoni amici maledetti, io un amico lo perdono mentre a te ti amo”.
A parte il clamoroso errore grammaticale, direi che tutti i torti non li aveva. 
Quando ci si lascia ma da una delle due parti ci sono ancora dei sentimenti forti, mantenere un’amicizia è paragonabile a una vera e propria agonia. 
Vedere che il tuo ex si rifà una vita o che semplicemente riesce a vivere senza di te è una cosa insopportabile. Da qui la necessità dell’odio.

C’è chi dice che l’odio sia l’altra faccia dell’amore, e se invece fosse la strada della guarigione? Dall’amore si passa all’odio e poi lentamente si arriva all’indifferenza. Difficile che l’amore si trasformi in indifferenza, non trovate? 
Finché continueremo a nutrire dentro di noi quel sentimento, finché continueremo ad alimentarlo pensando ai bei ricordi o passando del tempo con lui non riusciremo mai a staccarcene. 
Il segreto è la sostituzione. Bisogna sostituire un sentimento forte come l’amore con uno altrettanto forte come l’odio. 

Come? 
Smettendo di pensare alle cose belle e concentrandoci sui motivi per cui lo abbiamo lasciato o su tutte le volte che ci ha fatto soffrire. Solo così alla lunga ci sentiremo fortunate a non averlo più nella nostra vita, anziché sfigate per averlo perso.

È fondamentale anche troncare ogni tipo di rapporto e interrompere il flusso di informazioni.  
Sapere che lui si sta risentendo con la ex o che la sua nuova collega lo tampina su Facebook, ci farà solo andare in ebollizione il cervello, per non dire che ci spaccherà in due il cuore. Cominceremo a farci film in testa degni di Spielberg e a voler sapere sempre di più, in un vero e proprio gioco al massacro. 
Come dice il detto “occhio non vede, cuore non duole”
Beata ignoranza! Meglio non sapere, meglio non andare a sbirciare ogni mezz’ora la sua bacheca di Facebook e meglio non chiedere informazioni agli amici comuni, men che meno sentire i suoi racconti esaltanti. Via, zappate via tutto. 
Fine, stop, chiudete la porta per non riaprirla mai più. No, nemmeno uno spiraglio per guardare, ciò che vedrete vi farà solo male.

Ci vuole autodisciplina come in un campo di addestramento, del resto è questo che state facendo: imparare a sopravvivere.

Commenti

Daniela ha detto…
sono tanti i motivi per cui un rapporto finisce molti dei quali sicuramente non riescono a mantenere l'amicizia tra i due ex...
Trovo sbagliato però troncare definitivamente, chiudere la famosa porta per far aprire il portone...
Guarda, questo post mi ha colpito molto! Per me è il problema di questo periodo.
Sono convinta che a volte si possa trovare la persona giusta nel momento sbagliato. Arriva quando siamo troppo presi da altre cose e la lasciamo fuggire via. Col tempo poi si capisce di aver fatto la cavolata del secolo e si ritorna indietro..a tentare di riaprire quella porta! Se l'altro è ben disposto non vedo perchè non provare! :) ovviamente se non andrà a buon fine si chiuderà definitivamente, amicizia compresa!
Valentina ha detto…
Bello questo post, complimenti, mi ha colpito molto, hai fatto un ritratto perfetto della contrapposizione amore e odio e del percorso di guarigione. Personalmente non riesco a troncare definitivamente i rapporti con gli ex. Quando amo una persona ci credo fino in fondo, l'ultima storia è durata tre anni, tre anni di gioie ma anche di grandi sofferenze e di tanto male ricevuto pe scoprire poi che non era stato onesto e dopo tre anni sentirmi dire che vogliamo dalla vita cose diverse. Eppure malgrado la rabbia non riesco ad odiarlo, mi fa un pò pena, e non so se è quasi peggio, ma staccarmi completamente da lui non è facile, ha tante cose buone e credo che come amico non sarebbe male ma ci vuole tanto tempo e tanta buona volontà da entrambe le parti. Sempre che poi ne valga effettivamente la pena.
Un bacione
sospesanelviola ha detto…
io non sono d'accordo con il provare odio...l'odio alla fine è un sentimento che logora, e se uno sta già male perchè stare ancora più male? sono dell'idea che a volte servono piccoli passi: non chiamarlo più, non cercarlo su facebook, cancellare il numero, ecc....poi il tempo e la vita fanno il resto.
rimanere amica/o dell'ex non è cosa da tutti, a volte l'amicizia rimane perchè alla base del rapporto c'era qualcosa che andava oltre l'amore, come un rapporto di stima, fiducia e rispetto,e soprattutto l'amicizia nasce da due persone mature che sono consapevoli della rottura del proprio rapporto, se ci sono di mezzo sentimenti o rancori, a mio avviso non potrà nascere mai!
Francescast.84 ha detto…
sono pienamente d'accordo con te, io mi schiero con quelle persone che finito un amore, è finito e basta ... anche perchè quando stai insieme a una persona, ci stai insieme per amore, quindi dopo che l'amore finisce non può diventare un'amicizia,non ci sono i presupposti solidi per farlo perchè qualcosa inevitabilmente si rompe e se si rompe è dura lasciarsi tutto dietro alle spalle cercando d'iniziare qualcosa di nuovo, ovviamente dipende dal tipo di rapporto che avevi con quella persona. Secondo me, se sei ancora innamorata e tiri fuori la scusa del "continuiamo a rimanere amici" è solo un modo per prendere tempo e convincersi che tutto possa ritornare com'era prima, il problema è che così ci si fa solo del male. Bisogna essere categorici, risolutivi, fermi in quello che si pensa e si crede. Troppo facile parlare, si lo so ... ma sono arrivata a queste conclusioni per esperienza personale, i tentennamenti ti uccidono lentamente, perchè chi è più forte fra i 2, spesso e volentieri, se ne approfitta della situazione e quindi il senso stesso di quello che è stato, automaticamente viene sminuito nell'importanza che aveva. Ho sempre ritenuto che quando 2 strade non riescono a incrociarsi è giusto che si separino e trovino altre strade meno tortuose e più congeniali al proprio essere. :)
Finalmentemamma ha detto…
nonononononononono io sono proprio per l'ognuno a casa sua, niente rapporti di amicizia dopo, secondo me è una mancanza di rispetto verso il proprio partner attuale!!!Io almeno la vedo così, io non vorrei che mio marito sentisse ancora le sue ex e di conseguenza neanche io lo faccioc oi miei ex (che in realtà poi sono solo 2) anche perchè non riuscireia d essere amica di qualcuno con cui ho avuto una storia!!!
Redazione ha detto…
Sono d'accordissimo con te. Anch'io sono per le potature radicali.
Se il sentimento è stato forte e importante, è impossibile restare amici. Non si può essere amica di una persona con cui, per tanto tempo e in modo tanto intenso, hai condiviso tutto. Ho amiche che ci riescono, ma io no.
Io no un ex, mica tanti, ma si è trattato di una storia lunghissima e come tutte le storie lunghissime, importanti, durante le quali si è cresciuti assieme, è finita in un bagno di sangue.
No, semplicemente la potatura è l'unico rimedio. Non ce ne sono altri.
Io gli auguro ogni bene del mondo, ora che ho sbollito la rabbia nei suoi confronti, ma non voglio più saperne.
siberja ha detto…
io quando chiudo sono definitiva (nel senso che non torno sui miei passi, una relazione finita è finita) ma sono sempre rimasta in buoni rapporti con i miei ex (non che siano molti poi).. a meno che non si comportino male (uno ad esempio non si rassegnava all'idea che fosse finita e si è comportato da vero infame....).
non so, non sono mai stata gelosa dopo una rottura ma credo sia semplicemente una questione di carattere..
:)
Marta Traverso ha detto…
Secondo me non si smette mai di amare una persona. L'amore cambia forma, si trasforma magari in affetto, o nel semplice "volete che l'altro/a stia bene", ma non si annulla. Se è così significa che non si ha amato veramente.
Charlie68g ha detto…
se alla base della fine del rapporto c'è il tradimento della fiducia, per me c'è la troncatura netta.
Diversamente possono i presupposti per un'amicizia (ma non nel breve).
Certo che se però tu tronchi e lei continua a spiare cosa stai facendo su fb o blog, al cosa alla lunga può infastidire.
Charlie68g ha detto…
cinico per cinico mi spingo oltre:
ci si incontra e, solitamente, dopo poco tempo ci si mette insieme ad una persona.
mentre la storia cresce, ci si conosce meglio, ma sempre in funzione dell'amore
finisce l'amore? finisce pure l'amicizia, ritorni dov'eri prima di conoscermi
tutta quest'acidità ora mi tocca prendermi un maalox
F.L.A. ha detto…
Quanto è vero che distrugge, che logora... Ho provato a rimanere amica del mio primo amore. Che errore madornale!! Per fortuna ho capito già molto giovane che per me, questa condizione non poteva esistere.
Ti abbraccio!
Emix ha detto…
Non credo nell'amicizia, credo sia solo una scusa inventata dalle donne quando non te la vogliono dare.
:)
CosmoGirl ha detto…
@Daniela: sono d'accordo con te, se non ci si è fatti troppo male si può lasciare aperto uno spiraglio, magari in un momento diverso può nascere qualcosa di bello.

@Valentina: tesoro mi spiace, posso capire quanto sia dura e davvero non so dove trovi la forza di vedere i suoi lati positivi nonostante la sua disonestà, spero davvero che ne valga la pena e che la cosa non ti faccia male...

@sospesanelviola: hai ragione l'odio fa male, infatti dev'essere solo una fase, una spinta diciamo a voltare pagina. Se si riesce a farlo in modo indolore, ovviamente è ancora meglio!

@Siberja: innanzitutto benvenuta! :) E poi direi che se i sentimenti finiscono non c'è motivo di provare gelosia e capisco la possibilità di rimanere amici, ovviamente se ci sono ancora dei sentimenti da parte di uno dei due (come nel caso di quello che non si rassegnava) diventa impossibile.

@Marta: forse hai ragione, quando è vero amore non finisce mai, poi magari la distanza aiuta ma qualcosa rimane sempre...

@Charlie68g: oh come mai tutta questa acidità? che ti succede? E comunque non ho capito se sei per amicizia sì o amicizia no! :)

@F.L.A. hai ragione, logora...non so la situazione del caso specifico ma come dicevo nel post alcune cose rendono impossibile continuare ad avere rapporti di qualsiasi genere.

@Emix: ahahhaha beh sì, se parliamo di una storia mai iniziata. Se tu vuoi di più e lei se ne esce con la classica frase "rimaniamo amici" significa che non interessata e non te la vuole dare (per usare le tue parole!!)
Benvenuto e grazie per il commento! :)
M.I. ha detto…
Mah che dire....prima anche io ero dell'ipotesi del troncamento totale, poi negli ultimi anni ho cambiato visuale, e sono per un rapporto civile ma dilazionato nel tempo...una mail ogni tanto, una telefonata, un sms, gli auguri al compleanno, non ci vedo nulla di male, ma ci vedo invece di marcio e di non-limpido quando 2 persone si lasciano e rimangono attaccati col vinavil.
Vi siete lasciati o no?
Sì.
E allora perchè non lasciare all'altro la libertà psicologica e fisica di rifarsi una vita?
E' una cosa egoista e senza senso mantenere rapporti così "chiusi", e spessissimo, direi sempre, in questi casi questo succede perchè una delle 2 parti è ancora innamorata e l'altra non sa come fare per scollarsi la persona di dosso senza ferirla, perchè comunque rimane affetto etcetc

Penso che gli estremi, quindi, siano entrambi esagerati, ma che una cosa civile e affettuosa e dilazionata nel tempo sia una cosa sana, se ovviamente si ha voglia di mantenerla :)
CosmoGirl ha detto…
E certo, succede perchè almeno da una delle due parti non è del tutto finita.
Riguardo ai rapporti dilazionati, se se ne ha voglia e non invadono la vita presente ben vengano!

Post popolari in questo blog

L'uomo che non ci ama

Se ti lascia andare via

Il Narcisista