Il fantasma del tradimento


In Sex and the City, Carrie si interrogava su che cosa “rompe un accordo” in amore
Parship.it ha chiesto ai single italiani quali sono i 7 comandamenti da incidere sulla pietra al momento in cui si sigla il contratto “me&you forever”.
Come avrete notato, ogni tanto Parship.it (un sito che mette in contatto i single iscritti in modo serio e seguendo un metodo scientifico per la compatibilità) mi fornisce questi interessanti sondaggi sui quali mi diletto a scrivere post più o meno seri. Del resto mi piace parlare del mondo variopinto e bizzarro delle relazioni di coppia e quale metodo migliore esiste per comprendere cosa pensano le persone se non i dati pittorescamente interpretabili di un sondaggio?


E così oggi vi mostro quali sono i 7 comandamenti imprescindibili che i single hanno votato. 
(cliccateci su per ingrandirle)

Come potete vedere, per entrambi i sessi, nella Top3 dei peccati da non commettere ci sono le bugie e il tradimento.
Il tradimento…questo fantasma che incombe sulle coppie come una spada di Damocle.
Il peccato imperdonabile che “no se mi tradisse lo lascerei immediatamente”.
Quell’evento che a quanto pare tutti ci aspettiamo accada prima o poi ma che non saremmo mai in grado perdonare.
Ma se lo sappiamo, che prima o poi accadrà, perché non siamo ancora riusciti a rassegnarci all’eventualità?  
Conosco una coppia, una delle coppie che ritengo più solide, che molto onestamente dichiara: “Non puoi pensare che in una vita intera passata insieme l’uno o l’altra non si prenda mai una sbandata per un terzo incomodo. Lo metti già in conto. La cosa importante è che non se ne innamori e che il partner non lo sappia mai”.
 Discorso disilluso? Cinico? O solo realista? Hanno forse scoperto l’elisir di lunga vita delle relazioni?
Forse noi che ci aspettiamo fedeltà eterna, finché morte non ci separi, siamo dei poveri illusi. Forse è utopistico credere che la natura umana sia monogama. Forse dovremmo rassegnarci all’evidenza… oh e quanta evidenza che c’è!
Ma cosa conta davvero in un rapporto? 
Che il tuo lui ti faccia sentire amata, coccolata e desiderata e che sia una presenza costante e certa nella tua vita? O tutto questo alla luce di un tradimento, di un piccolo e maledetto sbaglio, non conterebbe più?
Razionalmente è difficile uscirne. Perdoneresti o non perdoneresti? Qual è la cosa più importante? Cosa c’è dopo la morte? Quei dubbi esistenziali che non hanno una risposta finché non ti ci trovi.
Forse molto dipende da come siamo caratterialmente. Di certo se siamo persone possessive, alla luce di un tradimento, sentiremmo le viscere prendere fuoco, se siamo persone insicure ci sentiremmo così sminuite da non riuscire più a credere di valere qualcosa e se siamo persone razionali e sicure di sé?
Secondo voi da cosa dipende il modo in cui si reagisce al tradimento?
Per voi il tradimento rompe un accordo?

Commenti

sulsecondobinario ha detto…
per me no...se si è pronti ad ammettere ed imparare dai propri errori..poi se succedono queste cose spesso le colpe non sono da una parte sola! ciao...
filippodgiampapa ha detto…
Sono stato tradito in passato, una volta (o almeno quella di cui sono venuto a conoscenza) e ho perdonato. E sono stato deficiente. Perché poi non sono riuscito a dimenticarmene per l'anno seguente in cui la relazione è continuata. Non posso che additarla come "troia" perché questa è, e questa rimane lei.
Non giustifico il tradimento in nessun caso e con nessuna ipotesi.
Se sei innamorato di qualcuno non hai voglia di "inzuppare il biscotto" altrove, lasciamelo dire perché rende davvero l'idea. E finiamola con i discorsi del "eeeee ma la natura umana". La natura umana un par di ciufoli! Siamo essere pensanti e soprattutto dotati di sentimenti. Sì, anche i cani hanno sentimenti, ma non li elaborano. Il cane ha sete, il cane va a bere dove trova prima l'acqua. L'uomo ha sete, l'uomo CERCA acqua potabile nelle vicinanze. Il cane è in calore, il cane si accoppia col primo essere canino che gli si presenta a tiro. L'essere umano ha gli ormoni su di giri, l'essere umano che fa? Che fa l'essere umano? . Te lo dico io che fa l'essere umano: quello più "umano" si rilassa gli ormoni oppure chiama il/la proprio/a partner per un selvaggio incontro, quello più "cane" invece si abbandona al primo essere "canino" disponibile che incontra per la strada. Ecco chi sono i traditori. Dei CANI!

Ciao Cosmo :D
Artemisia1984 ha detto…
Non sono stata mai tradita, o almeno non mi è mai stato confessato un tradimento, ne tantomeno l'ho scoperto...per tanto mi cullo che non sia successo. Il mio pensiero in teoria è che non lo perdonerei, se succedesse solo allora potrei effettivamente dare una risposta. Non lo perdonerei perchè, in ogni caso il rapporto sarebbe diverso, ci ripenserei costantemente e comunque non avrei più fiducia , diventeri odiosa e assillante e probabilmente mi lascerebbe lui.
Io l'ho sempre vista così...per me tradire non ha senso, e sicuramente se mi succedesse di farlo non sarebbe solo per una pulsione fisica, ma per un interesse più profondo verso un'altra persona ..e se così fosse vorrebbe dire che la mia storia è già finita, quindi prima di tradire mettere in chiaro le cose. Gli sbandamenti in un rapporto, soprattutto se consolidato da diversi anni, possono anche capitare, sta a capire a prima di fare del male , all'attuale partner, all'altro o a se stessi , quanto è forte questo sbandamento, se poggia su qualcosa di fondato o è solo un'illusione data da chissà che cosa, momento di crisi, incompatibilità...e tante altre cose. Una volta pensavo che il tradimento fosse quasi motivo a causare la fine di un rapporto, assolutamente falso... l'amore può semplicemente finire... Senza colpe dell'una o dell'altro ..e tutto ciò che amavamo nell'altro diventa di colpo irritante...
Altra causa...la divergenza di obiettivi.. Se uno vuole stabilità, e l'altro fare il giramondo non arriveranno da nessuna parte..Se stanno insieme uno dei due si sacrificherà e sarà infelice.
Chiara ha detto…
Io in passato sono stata tradita..e ho perdonato! Ma ero troppo ingenua in quel periodo.. Poi non era una relazione di lunga durata, eravamo insieme da poco. Adesso sto con il mio ragazzo da quasi un anno e mezzo e, se dovesse tradirmi (ovviamente spero di no ma la paura c'è sempre!), non lo perdonerei.. No no.. Non riuscirei più a fidarmi di lui. Sono una ragazza che si fida poco delle persone in generale, al primo sbaglio nei miei confronti la fiducia cala, cala e cala fino ad esaurirsi. In passato il mio ragazzo ha già fatto delle cose che mi hanno molto infastidito.. cavolate, non tradimenti. Però mi hanno fatto molto pensare.. e sono giunta alla conclusione che probabilmente un giorno potrebbe succedere un tradimento.. come ho scritto precedentemente, spero di no, ma il dubbio c'è. In quel caso, nonostante l'amore che provo per lui, non potrei MAI perdonare.
Isadora Drunken ha detto…
Secondo me hanno ragione i tuoi amici: un tradimento può capitare, l'importante è che chi tradisce deve essere in grado di gestire le proprie responsabilità e di convivere con le proprie scelte. Correre a confessare per essere perdonati è infantile. Non mi fido di chi confessa, di solito lo fa o per ferire, o per essere lasciato/a senza fare fatica.
In ogni caso, confermo la perdita di fiducia istantanea e irreversibile.
Abbasso la confessione!
MichiVolo ha detto…
ho tradito con il pensiero, e anche molte volte. non so se riuscirei a tradire con il corpo, non sopporterei l'idea di mentire e i sensi di colpa a venire.
Come hai già detto tu...finchè non ti ci trovi non puoi mai dire, razionalmente ti dico che un tradimento che diventa una storia d'amore o qualcosa del genere per me è un tradimento più grave di un tradimento fisico....anche se in realtà si tratta sempre di tradimento!Sono d'accorod con quello che scrive filippo...alla fine l'essere umano è dotato di razionalità, perdonerei un tradimento occasionale, ma se è nella natura dell'uomo in questione, no!
Finalmentemamma ha detto…
Pee me decisamente il tradimento rompe un accordo, io voglio e do fedeltà assoluta al mio compagno, anche perchè se qualcuno tradisce la mia fiducia per me è finita, non riuscirei mai a perdonare quello che per me è un grave affronto alla mia dignità ed una mancanza di rispetto, con che coraggio vai con un altra e poi torni nel mio letto con me e mia figlia?! Non esiste, se decidi di tradirmi allora poi ne accetti anche le conseguenze, sarò esagerata e drastica ma per me è così!!!

P.s. Complimenti per il nuovo header del blog, è bellissimo!!!!
Ed è bellissimo leggere finalmente un tuo nuovo post!!!!
Marcello Affuso ha detto…
Concordo con MichiVolo, anche se spero di non trovarmi mai in una situazione del genere sia da un senso che nell'altro
Marcello Affuso ha detto…
ps: un saluto e buon weekend :-)
M.I. ha detto…
Anche io prima ero bianco/nero, radicale al massimo....
poi mi sono ritrovata in situazioni assurde, ed ho capito che, ancora una volta, "tutto è relativo".
Le situazioni standard magari possono lasciare spazio a una risposta si/no, bianco/nero, ma situazioni "ingarbugliate", dove non accade nulla per default ma per una serie di circostanze, lasciano spazio a più sfumature...
non credo nemmeno io nella natura monogama dell'essere umano onestamente, però credo fortemente nel rispetto e nelle sensazioni, e nel rispetto delle sensazioni.
Possono accadere momenti particolari, situazioni particolari, "cose", ma alla fine per me quello che conta è davvero il rispetto del sentimento reciproco (se c'è, quando c'è) e in quel caso il tradimento è veramente impensabile, fuori luogo, senza senso, perchè dove c'è sentimento vero non può esserci tradimento perchè c'è prima di tutto rispetto verso se stessi, l'altro e il sentimento che si prova....
poi se si è insicuri, o ci si sente non-rispettati, o magari si sa che il partner va ad azzuppare il biscottino continuamente altrove, allora è un altro discorso, allora si può anche essere innamorati cominciando a tradire per dolore, per sfiducia, per ripicca, ma anche in quel caso è un tradimento verso se stessi e verso le cose in cui si crede...
appunto, tutto è relativo, non credo esista una spiegazione e una risposta univoca...
Alamuna ha detto…
Sono d'accordo con M.I.: dove c'è vero sentimento non c'è tradimento, perché il vero sentimento implica RISPETTO, e il rispetto è una cosa che si difende al di là di ogni "istinto di carne" quando si ama davvero...
Io non ho mai tradito e, fatemelo dire, credo che non lo farò mai, perché non è nel mio essere e non riuscirei mai a fare del male alla persona che mi è accanto usando l'arma meschina del tradimento.
Sono rimasta impressionata dalla risposta di Filippo, che lo rende al di sopra di molti altri, e dal suo paragone con il cane. Fino a poco tempo fa, io ero quella che affermava quanto l'uomo fosse - per sua propria natura (ossia nel cervello) - simile all'animale e non volevo accettare risposte come quelle di filippo, perché avevo paura, evidentemente, di credere in una causa così giusta. Poi invece ho capito, ed è vero: l'uomo può pensare e decidere e scegliere e, soprattutto, dire di NO. E' impensabile paragonare l'uomo all'animale, sebbene di base "qualcosa" ci sia. L'uomo ha facoltà straordinarie. Credo piuttosto che non tutti abbiamo sviluppato, nella vita, un' "intelligenza morale" tale da saper controllare i nostri "istinti", ma per fortuna c'è chi ci riesce. Potrei essere lapidata per questo :D ma è ciò che penso.
Redazione ha detto…
Assolutamente contro il tradimento.
Tradimento subito, tradimento perdonato in passato. Come Filippo mi sento deficiente per aver perdonato.
Quando qualcuno tradisce si rompe qualcosa e guardi chi ti sta davanti con occhi diversi, ed il tutto è irreversibile.
Non concepisco il tradimento. Capisco che qualcuno possa essere momentaneamente stufo di me, che abbia bisogno di nuovi stimoli, ma non che vada a cercarli altrove. Chi va a cercarli altrove evidentemente ha perso la voglia di recuperare un rapporto.
Complimenti per la nuova grafica!!!
LadyRevolution ha detto…
Assolutamente contro il tradimento. Non si rompe un accordo.. si sgretola un rapporto, i sentimenti, la fiducia in se e in quella degli altri.

Grande Filippo. Grande Uomo.

Un abbraccio e complimenti per la nuova grafica.
Chiaretta ha detto…
Contro il tradimento!! La fiducia svanisce.. è inutile..
Darjo ha detto…
sono tanti i fattori che vanno ad incidere sulla decisione di perdonare o meno... per quanto mi riguarda, ad oggi e razionalmente, credo che non perdonerei, ma forse l'Amore ha una soluzione diversa...
CosmoGirl ha detto…
Quanti commenti ragazzi, grazie! Finalmente riesco a rispondervi...

@sulsecondobinario: hai ragione da vendere! A volte i danni si fanno in due e quando scorgi una tua parte di responsabilità nell'errore altrui il perdono diventa più facile e capisci che se anche tu ti comporterai diversamente probabilmente quell'evento traumatico non si ripeterà.

@filippo: sono d'accordo con te, non siamo esseri che seguono l'istinto e di certo un "picco ormonale" non è la giustificazione per un tradimento. Dimenticare e perdonare...beh io credo che sia tutto relativo al tipo di rapporto che c'è, alle motivazioni che scorgi dietro quel gesto e a tante altre cose. E' un argomento molto delicato.

@Artemisia1984: hai ragione, molte volte il tradimento non è la causa della fine di un rapporto ma la conseguenza. A volte la storia è già finite e ci manca solo il coraggio di chiuderla, così cercare altro altrove ci da la spinta necessaria. Chiaro è che l'incompatibilità su diversi fronti è molto probabile che porti alla fine della storia.
Baci

@Chiara: non so quali cose il tuo attuale ragazzo ti abbia fatto per indurti a pensare che potrebbe tradirti e so anche che molte volte la difficoltà a fidarci ci fa vedere losche trame ovunque, quello che posso dirti è che devi sapere come è fatto lui, devi conoscerlo bene, solo lì troverai la risposta alla domanda se potrebbe tradirti o meno...
Un abbraccio

@Isadora Drunken: cavolo "abbasso la confessione" è un concetto forte! E' chiaro che finché nessuno lo sa tutto bene ma se poi la vita, bastarda com'è, lo fa saltare fuori?? In quel caso non è peggio?

@MichiVolo: anche per me i sensi di colpa sono un ottimo deterrente, non riuscirei mai a guardare in faccia l'altra persona sapendo di avergli fatto una cosa del genere. Coscienza a posto forever! Riguardo al tradimento con il pensiero non ci avevo pensato, vale anche quello?

@Finalmentemamma: nella teoria sono d'accordissimo con te ma mi chiedo se io sarei disposta ad accettare le conseguenze di quel tradimento e cioè perdere per sempre la persona che amo...la rabbia, la delusione, il risentimento all'inizio (e anche per un bel po') ci stanno ma poi? Poi tu quella persona non l'avrai più, è vero che è colpa sua ma il risultato non cambia...
ps. grazie mille, sei sempre un grande tesoro! Baci baci

@Marcello Affuso: è vero che il tradimento che coinvolge i sentimenti è più grave ma devo dire la verità, anche l'atto in sè per me diventa difficile da dimenticare...

@M.I.:....il tradimento per doloro, per sfiducia, per ripicca...hai ragione è un tradimento verso se stessi e forse fa ancora più male...

@Alamuna: mi è piaciuto molto il tuo commento, profondo e molto vero.

@Redazione: capisco che il modo di vedere quella persona cambi ma mi chiedo se questo dipenda anche da come lo vieni a sapere e da come si comporta successivamente "il traditore", che ne pensi?
ps. grazie per la grafica, sono contenta che ti piaccia!

@LadyRevolution: eh sì, Filippo è un grande uomo di sani principi, ce ne fossero di più così!! :)
ps. che bello che la nuova grafica piace!

@Chiaretta: semplice e dritta al punto...senza possibilità di scampo?

@Darjo: forse sì...forse l'Amore potrebbe trovare una soluzione...ma solo quello con la A maiuscola, tutti gli altri crolleranno...

Post popolari in questo blog

L'uomo che non ci ama

Se ti lascia andare via

Il Narcisista