Il lieto fine di Letizia

alias Fenice che risorge di Fenice in rinascita


(la prima parte della Favola si trova qui)

Non sempre tutto va come previsto, nemmeno alle streghe. 
La fanciulla, infatti, dopo alcune ore di sonno si svegliò di soprassalto, forse per il rumore di un animale, e seduta sotto l'albero-strega cominciò a pensare al suo amato. Le mancava come non mai, e per sentirlo meno lontano estrasse il coltellino che il padre le aveva regalato tanti anni prima e incise il suo nome nel legno. Poi si mise a riflettere per trovare una soluzione.
A pensare a tutti i giorni passati ad aspettare il principe che non tornava (dov'era? e con chi?), a tutti gli amici che erano lentamente spariti dalla sua vita, compresi i sette nani aveva smesso di sentire perché lui era geloso! Era stata docile ed obbediente ai suoi voleri, e in cambio lui la stava trattando come una poco di buono?!
Insomma, a farla breve la fanciulla si rese conto di essere parecchio incavolata con il suo principe azzurro-sbiadito. Così piantò diverse volte il coltellino nel legno per sfogare i nervi, e finì con lo sbarazzarsi della strega. Poi usò la lama per tagliare sopra il ginocchio la gonna del suo vestito da principessa, tanto per essere più comoda, e si incamminò per un sentiero scelto a caso nel bosco.

Il principe, dal canto suo, non aveva perso tempo a compiangere la perdita dell'amata ed era tornato dallo stregone che si era impossessato dalla sua mente e del suo cuore, ovvero il suo lavoro. O meglio, la segretaria del lavoro. Non me ne vogliano le segretarie, ma questa era proprio un gran pezzo di gnocca... forse un po' oca a dirla tutta, ma con un corpo così, perché stare a sottilizzare? Del resto sapeva bene come fargli ingannare il tempo prima di tornare a casa da Biancaneve.... Insomma al principe non era parso vero di poter usare le cattiverie e le malignità della gente contro la sua principessa per concedersi una pausa rilassante con una bella stangona, convinto che presto la principessa sarebbe tornata da lui accollandosi la colpa dell'accaduto e più docile di prima...
Solo diversi giorni dopo iniziò a preoccuparsi, ma per quanto la cercasse non riuscì più a ritrovare la fanciulla... Finì con il farne dichiarare la morte presunta e si sposò con la segretaria, la quale smise subito di lavorare e si dedicò all'estenuante compito di dilapidarne il patrimonio prima di passare allo scemotto successivo. Il principe ormai povero in canna finì con il trovare un po' di serenità accanto ad una ricca nobildonna molto più vecchia di lui, abbastanza saggia da riuscire a fargli capire come gira il mondo.

La fanciulla, invece, aveva scelto un sentiero che l'aveva portata ad un accampamento di zingari, dove era stata accolta come un membro della famiglia. Era stata sfamata, scaldata, consolata dalle proprie lacrime e a poco a poco aveva ripreso il mano le redini della propria vita. Aveva imparato a rimboccarsi le maniche e ad essere autosufficiente, aveva scoperto nuovi talenti e prima di quanto avrebbe mai pensato possibile si era accorta di provare qualcosa per uno degli uomini della tribù... Non un principe ma un poveraccio, che nemmeno riusciva a far quadrare i conti a fine mese, e a dirla tutta non era nemmeno un granché, ma sapeva sempre cosa fare per farla stare meglio, era interessato a lei come persona, a quello che aveva da dire e la trattava con rispetto...
Si sposarono una mattina di primavera in mezzo a un grande prato, con bacche e acqua di ruscello come banchetto nuziale, ebbero molti figli e vissero insieme per molti anni. Non sempre felici, perché le difficoltà erano tante, ma le affrontarono insieme e ce la fecero. Avevano imparato entrambi che "per sempre" è un modo per dire "finché dura", e che il segreto era farlo durare...

Un sentito grazie a Letizia di Fenice in rinascita per questa favola dei giorni nostri e per questo finale con cui ogni donna impara che è lei a dover salvare sé stessa...forse il principe è stato sopravvalutato!

*Questo post fa parte del progetto "Scrivilo tu il lieto fine" 

Commenti

filippodgiampapa ha detto…
Mmm... opinabile XD
sulsecondobinario ha detto…
Bello!!! :)
Pri ha detto…
Davvero bello! :D E bellissima iniziativa! Si può ancora partecipare per caso..? :)
roberta ha detto…
adoro il tuo blog!!!

Ti seguo e spero ricambierai!! :))

sweetpinkmacaron.blogspot.com
CosmoGirl ha detto…
@filippo: che cosa è opinabile?? :)

@sulsecondobinario: anch'io lo trovo bello! :)

@Pri: certo che si può ancora partecipare! :)

@roberta: grazie!!! Passerò sicuramente!

Post popolari in questo blog

L'uomo che non ci ama

Se ti lascia andare via

Il Narcisista