Wind of change

Cosa può mai mancare a una 31enne single che cerca di barcamenarsi tra lavoro, vita sociale, amici, vita da blogger e disavventure sentimentali? Ma un trasloco, ovviamente!

E così, nel bel mezzo di una vita già al limite del delirio, ho pensato bene che traslocare fosse un’idea grandiosa!

E in effetti lo è, se non fosse che temo di non arrivare viva a fine gennaio!

Eccerto perché secondo voi poteva non esserci il Natale di mezzo a complicare le cose? Ovviamente no!

E in tutto questo ho deciso anche di fare una capatina nel sud Italia per sfatare la maledizione che pare gravare inesorabilmente sul CosmoNatale!



Ricapitolando nel giro di un mese farò le seguenti cose:
- Chiudere il contratto di affitto in essere, non dimenticando di disdire tutte le utenze tipo luce, gas, acqua e….pure la spazzatura va disdetta o mi seguirà in automatico per i secoli dei secoli ovunque andrò?

- Impacchettare l’intera casa, 3 gatti compresi!

- Spostare la caparra da un padrone di casa all’altro ma non prima di aver imbiancato e ripulito la vecchia casa….voglio morire al solo pensiero!

- Andare per 10 giorni a Napoli, e a questo punto credo che preparare la valigia mi sembrerà una bazzecola.

- Capire se l’attuale proprietario di casa vuole acquistare i miei mobili oppure, non so con l’aiuto di quale santo, trovare su internet qualcuno che li acquisti.


Apparentemente potrei sembrare scema, e la cosa non è del tutto da escludere, ma le cose belle nella vita quando capitano vanno prese al volo, anche se ci sono un viaggio, il Natale e mille sbattimenti di mezzo!

Eh sì perché la nuova casetta è proprio bella! Una graziosa mansardina con i lucernari da cui guardare le stelle mentre sto distesa nel letto e un bel terrazzino per i miei coinquilini pelosi che di sicuro ne faranno delle belle!

Sarà un mese intenso, ci saranno giorni di relax con l’Amica che è diventata più che un’amica una vera compagna di viaggio e poi ci saranno giorni di fuoco alle prese con rulli e vernice, scatoloni e imballaggi e Dio solo sa cos’altro.

Ma ci voleva, ah se ci voleva! Era una cosa a cui pensavo da mesi ma che non avevo mai avuto il coraggio di fare, spaventata da tutte le succitate incombenze.

Ma arriva un momento in cui senti che devi svoltare per te stessa.

Sì, perché cambiare casa è un po’ come un nuovo taglio di capelli, un punto da cui ripartire, un miglioramento che ci fa prendere la vita per le palle piegandola al nostro volere, un modo per prenderci cura di noi stesse
La svolta è quel momento magico in cui si smette di subire inesorabilmente i giorni che passano tutti uguali e si decide il corso del proprio destino, solo ed esclusivamente sulla base delle proprie esigenze.

I cambiamenti si sa spaventano ma sono la linfa della vita, quella cosa che non ci fa spegnere in un’inesorabile resa, la spinta in avanti per ripartire con il piede giusto. Quindi ben venga lo stress e la paura di non farcela, ben vengano i tempi da incastrare e i mobili da buttare (speriamo di no) se questo può servire a prendere il volo e a svoltare la propria vita verso una direzione migliore!

Il nuovo taglio di capelli c’è, anche se voi non lo sapete, la casa quasi e io sono più che mai pronta a ripartire da me!

E voi? Avete mai sentito il "vento del cambiamento"? Avete mai preso quella decisione che rimandavate da tempo in un momento in cui sentivate l’esigenza di ricominciare?


Dedicata alla mia compagna in questo viaggio assurdo che è la nostra vita in questo momento!
"...The future's in the air I can feel it everywhere blowing with the wind of change..."

Commenti

filippodgiampapa ha detto…
Ho sempre pensato che quella canzone fosse la colonna sonora di noi scorpioni.

Forza tesoro! Ti sono vicinissimo con la forza della volontà.

:)
CosmoGirl ha detto…
Grazie tesoro! :) Mica per niente è cantata dagli "Scorpions"!! :D
Mathilda Stillday ha detto…
Sei anni fa ho lasciato lavoro ben pagato, amici, famiglia e un posto magnifico in riva al lago adagiato tra le montagne per trasferirmi vicino Roma. Era finito un ciclo e se ne apriva un altro.

Due anni fa abbiamo ristrutturato casa quindi abbiamo raccolto polvere per giorni poi imbiancato di un bel giallo e preso mobili nuovi. Una fatica boia ma non puoi capire la soddisfazione finale e ritrovare l'atmosfera di mangiare seduti in terra come due innamorati che metton su casa per la prima volta. Non mollare!

Ma se ancora ti spaventa il mese che dovrai attraversare, pensa che la scorsa estate con una panza da paura ho girato per scegliere come fare il nuovo bagno e all'8° mese di gravidanza avevo operai in casa, un casino assurdo e le caviglie come uno zampone...ma senza lenticchie.

Tutto questo per dirti che noi possiamo fare tutto perchè siamo troppo forti! Goditi il viaggio, il cambiamento, saluta la vecchia casa e accogli la nuova magari con degli incensi o delle candele e presentatevi.
Un carezza a te e una alle miciotte! ;o)
M.I. ha detto…
:)
Ovviamente sono felicissima che vieni qua, anche perchè penso che passeremo intere nottate tra peli di cane e sinapsi APPICCIATE :)
Passeremo entrambe un Natale e un Capodanno diverso,e insieme, e questa cosa non sai quanto è importante per me :)
Ti voglio bene piccerè!!!!!
secondo binario ha detto…
Ehm mi sa che ti aspetta una settimanella impegnativa!!! Eh si anche per me c'è aria di cambiamento...il mio fidanzato storico m'ha lasciato e ora...si cambia tutto!!!
fenicecherisorge ha detto…
Qualsiasi idea su come gestire il trasloco è la benvenuta... noi già ci staimo interrogando in proposito, senza nemmeno sapere se ce ne andremo davvero! :-)
BigJohn ha detto…
il fischio più celebre del rock!!!

no vabè, a parte scherzi, sono molto contento per te. Anche per me andare via da una certa casa ha significato molto... la serenità della tua vita dipende molto dal luogo dove vivi, è importante :)

adesso sono anche io su blogger! :)

ciao ciao - john
Semplicemente Mamma ha detto…
wow quante cose...perdonami se sono sparita...al èiù presto ti invierò quello che mi avevi chiesto oramai un mese fa..scusa scusa...sono imperdonabile....nel frattempo ti auguro di riuscire a fare tutto...un abbraccio...
Marlene ha detto…
In bocca al lupo. baci!
Charlie68g ha detto…
Tieni gli scatoloni quando hai finito, che a gennaio mi devo trasferire pure io :-)
Roberta ha detto…
Tesoro vivo questa emozione con te!! Traslocare è come tagliarsi i capelli pensavo mentre leggevo ed eccola qui la tua frase pronta :) ....oggi io ho sfrattato le ultime cose del mio ex che è andato via dal mio appartamento 3 anni fa....e mi sono anche sentita dare della cinica perchè 3 anni sono troppo pochi per metabolizzare un "addio" e perchè lui non è che se ne sia fregato, semplicemente è sensibile e non voleva portare via le sue cose da casa mia....mavafff.....!!! Se lo avessi saputo prima avrei trovato un posto migliore a tutte le sue "cosine emotive" : il cassonetto!!! Ma vuoi mettere la libertà di non vederle più ferme lì ad aspettare??!!
Brava, brava, cambiamento ci vuole, aria nuova e nuovo spazio, nuove idee, nuovi sogni....nuova vita!!! E ricominciare sempre sempre da noi stesse prima di tutto!!! un abbraccio
CosmoGirl ha detto…
@Mathilda: grazie!! Vedo che tu ne sai di cambiamenti eh! ;) Sei stata molto incoraggiante! Un baciotto

@M.I.: hai visto che ce l'abbiamo fatta??!! :) Ti voglio bene!

@secondo binario: azz...spero che tu stia bene...un abbraccio

@BigJohn: assolutamente il fischio più celebre del rock! Hai ragione, è molto importante il posto in cui si vive! Un abbraccio e benvenuto su blogspot! :)

@Semplicemente Mamma: tranquilla tesoro, ti mando un abbraccio gigantesco! :)

@Marlene: Crepi!

@Charlie68g: in bocca al lupo anche a te allora!! :D

@Roberta: 3 anni sono pochi??? Ma chi è che ti ha detto una cosa simile?? Bisogna ricominciare a vivere, ricominciare da noi stesse come dici tu e ricominciare ad aprirci verso l'esterno perché c'è un mondo fuori e la vita va avanti anche senza di noi! W la nuova vita! :) Un abbraccio

Post popolari in questo blog

L'uomo che non ci ama

Se ti lascia andare via

Il Narcisista