Facebook: questa giungla mi distrugge!


Dunque riguardo a Facebook se ne dicono di tutti i colori, è il demone del corrente secolo, tutti lo criticano ma tutti lo usano, anche i più anticonformisti!

C'è chi lo usa principalmente per farsi i cazzi degli altri e posta praticamente niente della propria vita; c'è chi ce l'ha perché qualcuno gli ha creato il profilo per cercare invano di coinvolgerlo, per cui non ci entra mai e non pubblica niente; c'è chi lo usa come un diario e ci scrive i pensieri più intimi rendendoli di pubblico dominio come se interessassero ai malcapitati lettori; c'è chi lo usa per socializzare con conoscenti e non; c'è chi lo usa anche come "chat per scopare" (cit. La verità è che non gli piaci abbastanza, ma li si riferivano a MySpace!) e chi lo usa, e su questo mi vorrei soffermare, per "dipingere" la sua vita.
Cosa intendo?


Intendo quelle persone che usano Facebook per mostrare agli altri che vita fantastica fanno.
Foto di ogni viaggio che fanno, anche se si spostano di 10 km; foto di ogni evento a cui partecipano, come se la loro vita fosse fatta di aperitivi, workshop, mostre e movida; foto di ogni cosa che bevono, resa appositamente figa per apparire sui social; foto di ogni outfit che indossano, anche se devono uscire a portare fuori il cane!
Se li vedi dal di fuori pensi che facciano una vita interessante e se non sei abbastanza sveglio cadi anche nella trappola dell'invidia, della serie "come vorrei anch'io una vita così..."
Ma ad un occhio più attento si evidenzia subito una domanda:  queste persone quanto si godono davvero quello che stanno facendo?
Io mi rendo conto che le più belle serate che trascorro o i posti più coinvolgenti che visito non mi sogno nemmeno di postarli su un social.
Perché sono una maniaca della privacy? Chi mi conosce risponderà: assolutamente no!
Bensì perché sono talmente coinvolta da quello che sto facendo, da quello che sto provando e vivendo in quel preciso momento che non mi viene nemmeno in mente di mostrarlo al mondo, sono troppo occupata a viverlo nel vero senso della parola!

Così mi chiedo: non sarà che postare su Facebook quello che stai facendo lo renda più figo di quello che in realtà è perfino ai tuoi occhi?
Se ti capita di osservare uno di questi esemplari da vicino, ti rendi conto anche di un'altra cosa agghiacciante: ci sono persone che vivono la loro vita, la organizzano e la disegnano appositamente per postarla su Facebook.
Sembrano non fare le cose per il piacere di farle, sembrano pensare "Figo quel posto, ci vado così metto la foto su Facebook" o "Devo partecipare a quell'evento così posso pubblicarlo su Facebook".

Non capisco cosa si cela dietro a questo disturbo ossessivo-compulsivo da social patologia.
Goduria nel suscitare invidia in chi osserva la tua bacheca?
Semplice bisogno di riempire la propria vita di attimi da immortalare per allietare conoscenti e sconosciuti? O forse far credere agli altri che la tua vita sia figa lo fa credere anche a te?

Facebook è un mezzo di comunicazione che può fare molto per far sentire più stretti rapporti con persone lontane, per condividere idee e opinioni, per promuovere iniziative e anche per farci sentire un po' meno soli, quando magari condividiamo uno stato triste e un amico o più amici di lasciano un commento di simbolica pacca sulla spalla o quando scriviamo di un momento particolarmente felice che stiamo vivendo e vediamo i "mi piace" dei nostri amici che si susseguono per farci sapere che sono felici per noi.
Facebook però può diventare anche una trappola mortale per chi ne diventa schiavo, per chi crede che sia quella la "vita reale", per chi non capisce che è solo un mezzo di comunicazione e non può da esso dipendere in alcun modo la nostra vita.
Un conto è quando condividi la tua vita su Facebook, ben diverso è quando vivi la tua vita per condividerla su Facebook, la differenza è sottile e il confine terribilmente labile!

Voi come vivete il vostro rapporto con questo curioso strumento e con i social in generale?

Commenti

Robilia ha detto…
condivido il tuo pensiero! hai descritto molto bene il fenomeno!
CosmoGirl ha detto…
Grazie! :)
Theresa williams ha detto…
Ciao sono Theresa Williams Dopo essere stato in rapporto con Anderson per anni, ha rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto è stato vano, lo volevo tornare tanto per l'amore che ho per lui, lo pregai con tutto, ho fatto promesse, ma ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un mago che potrebbe aiutare me un incantesimo per riportarlo indietro, ma io sono il tipo che non ha mai creduto in magia, non avevo altra scelta che tentare, io mail il mago, e mi ha detto che c'era un problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà a me prima di tre giorni, ha gettato l'incantesimo e sorprendentemente nel secondo giorno, era intorno 16:00. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che disse era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è successo che voleva me tornare a lui, che mi ama così tanto. Ero così felice e sono andato a lui che era così che abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho fatto promessa che qualcuno so che hanno un problema di rapporto, mi sarebbe di aiuto a tale persona da lui o lei si riferisce all'unico mago reale e potente che mi ha aiutato con il mio problema. e-mail: drogunduspellcaster@gmail.com lo si può e-mail se avete bisogno la sua assistenza nel vostro rapporto o di altri casi.

1) incantesimi d'amore
2) Incantesimi amore perduto
3) Incantesimi Divorzio
4) Incantesimi di matrimonio
5) incantesimo.
6) Incantesimi Breakup
7) Bandire un amante passato
8.) Si vuole essere promosso nel vostro ufficio / incantesimo lotteria
9) vogliono soddisfare il vostro amante
Contatta questo grande uomo, se si hanno alcun problema per una soluzione duratura
attraverso drogunduspellcaster@gmail.com

Post popolari in questo blog

L'uomo che non ci ama

Se ti lascia andare via

Il Narcisista